Cerca nel Sito   
Ricerca Avanzata

Ricercatore Americano in Ortocheratologia a Cuneo

Lunedì 8 settembre si è svolto a Cuneo, presso la sede dell’Associazione Commercianti, un corso di Ortocheratologia dedicato alla figura professionale di ottico-optometrista


Organizzato da Ascomforma-Agenzia formativa della confcommercio di Cuneo, in collaborazione con l’Assopto Cuneo(Associazione Ottici-Optometristi della Provincia di Cuneo), l’evento ha visto la partecipazione di circa 30 ottici-optometristi provenienti da più regioni italiane (Lombardia, Emilia Romagna, Liguria) e di professionisti piemontesi provenienti dalle province di Torino, Alessandria, Cuneo e Novara – si legge nel comunicato. Nell’ambito del programma di Educazione Continua in Medicina, il tema è stato trattato da John Rinehart (Arizona) contattologo che, oltre ad aver pubblicato diversi articoli e capitoli di libri sull’ortocheratologia, fa parte dell'American Optometric Association e dell'American Academy of Orthokeratology. Al suo fianco Tim Albert, anch’egli americano, e Giancarlo Montani optometrista e contattologo, docente al corso di Laurea in ottica e optometria presso l’Università del Salento. Molto apprezzata la presenza dell’oftamologo Giordano Fanton, che ben ha saputo illustrare le sinergie fra le professioni che si occupano del visivo. L'ortocheratologia è un processo non invasivo e non chirurgico inventato per correggere alcuni difetti visivi quali la miopia e l'astigmatismo con l’utilizzo di lenti a contatto da impiegarsi durante il riposo notturno. «La lente a contatto gas-permeabile specifica per ortocheratologia», hanno spiegato i relatori, «indossata durante il sonno e rimossa al mattino, modifica la curvatura della cornea e riduce in buona parte il difetto, consentendo di poter svolgere i compiti visivi senza l’uso della correzione abituale. Questo non in misura definitiva, ma per la durata della giornata successiva. L'accorgimento, di tipo tecnico e non clinico, assicura il raggiungimento di risultati ottimali in un arco di tempo che va da poche notti, per i difetti lievi sino a due diottrie, a qualche settimana per le problematiche più complesse. Consigliata, prima di avviare le procedure, una visita dal medico oculista, onde evidenziare eventuali condizioni anomale. Occorre, ovviamente, un elevato livello di preparazione da parte dell'ottico optometrista, chiamato alla scelta della lente a contatto rigida gas- permeabile più idonea a seconda delle esigenze e delle condizioni di base del cliente». Soddisfatto il presidente dell’Assopto Cuneo, Bruno Maestrelli: «Giornate di questa levatura rappresentano un alto livello di crescita professionale e pongono le basi per future sinergie tra professionisti, necessarie per poter assecondare al meglio le esigenze del pubblico». Giudizi lusinghieri anche da Confcommercio: «Da sempre», spiega Marco Manfrinato, presidente di Ascomforma, «siamo vicini alle categorie del terziario, proponendo una formazione efficace, capace di cogliere istanze innovative e che risponda ai reali fabbisogni degli operatori accrescendone professionalità e competitività».



Paolo Poggio - OTTICA POGGIO - Via Santuario,21 - 12033 MORETTA (CN) - Int.0172/244686 - Tel.0172/94293 - Fax. 0172917735 - P.Iva : 01953600044 - E-mail : info@otticapoggio.it